Beatrice Nencini, scultrice ed artista

Beatrice Nencini nasce a Siena il 10 settembre 68, e attualmente risiede nelle campagne di Castelfiorentino dove vive e in parte lavora.

Si diploma nel 1987 presso l’Istituto Statale d’Arte di Porta Romana a Firenze nella sezione di Decorazione Plastica dove ha l’opportunità di collaborare alla realizzazione di sculture come “I prigioni” di Michelangelo, in carta pesta, eseguiti dai calchi originali della Gipsoteca di Firenze, per una manifestazione avvenuta nella città stessa.

Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Firenze dove ha insegnato Formatura durante uno stage di 3 giorni nell’ambito del corso di Anatomia della professoressa Pasquetti Chiara.
Ha lavorato nell’ambito della scenografia presso la ditta Scenotek con la quale ha collaborato per la realizzazione di allestimenti di parchi giochi come Eurodisney, Hong Kong e Seul.
Ha realizzato arredi per piscine ad Amburgo e costruito, per un teatro sull’acqua sul lago di Costanza, una piattaforma galleggiante illuminata con fibre ottiche, progettato al computer.

Dopo un’attività professionale decennale, continua la collaborazione con fonderie artistiche quali Il Cesello e Del Giudice in Toscana, Merighi Arte a Bologna, artisti come Luigi Galligani, Alfonso Borghi, Giampaolo Talani e altri, e comuni come Pontedera (PI) per la realizzazione di opere scultoree in vari materiali come il bronzo, l’alluminio, l’ottone, la terracotta, le resine.

Placeholder